top of page

Un cerotto tecnologico che monitora la glicemia in tempo reale

Per i pazienti con diabete disponibile in Italia un cerotto tecnologico che monitora la glicemia in tempo reale.

Per i pazienti diabetici è ora disponibile in Italia un nuovo sistema di monitoraggio flash del glucosio che sostituisce in modo sicuro l’auto-monitoraggio della glicemia, evitando la necessità di pungere il dito.

Non solo. Il nuovo cerotto tecnologico offre allarmi glicemici opzionali, grazie ai quali i pazienti o i familiari saranno avvertiti qualora i livelli glicemici dovessero sconfinare nell’ipo e nell’iperglicemia, consentendo di apportare i necessari correttivi per riportare il glucosio entro l’intervallo normale.


Come funziona

Il dispositivo consta di un cerotto adesivo da applicare sulla retro del braccio e da tenere fino a un massimo di 14 giorni. La presenza di un sensore di elevata qualità legge i livelli ematici di glucosio, eliminando la necessità della puntura sul dito.

Tramite la tecnologia Bluetooth, ogni minuto i dati del glucosio vengono trasmessi al lettore specifico o a uno smartphone compatibile tramite un app. Con una scansione indolore del sensore della durata di un secondo, è possibile visualizzare il valore del glucosio in tempo reale, la freccia di tendenza e lo storico dei livelli di glucosio. Tramite l’app i familiari possono visualizzare le letture del glucosio dei propri cari da remoto.

L’importante novità rispetto alla versione precedente del cerotto è rappresentata da allarmi personalizzabili (con suoni o vibrazioni e con la possibilità di silenziarli) e attivabili in via opzionale, che avvertono quando i valori di glucosio sono troppo bassi o troppo alti, oppure nel caso si verifichi una perdita del segnale. Grazie a una serie di strumenti digitali e app, il sistema può consentire agli utenti di condividere gli allarmi con genitori, caregiver o amici attraverso un sistema basato sul cloud.

Il sistema di questo cerotto tecnologico ha come peculiarità rilevanti la possibilità di avere degli allarmi di soglia per l’ipoglicemia che si collocano per valori di glicemia compresi tra 60 e 100 mg/dl e degli allarmi di soglia per l’iperglicemia che si collocano con una grossa forbice tra 120 e 400 mg/dl, oltre a un terzo un allarme aggiuntivo per la perdita del segnale.


Cosa cambia per pazienti e familiari

Gli allarmi permettono di avere una maggiore tranquillità, soprattutto durante la notte. Nel caso di ipoglicemia notturna l’allarme sveglia il paziente, che fa una scansione e vede il valore glicemico, oppure il sistema lo avverte se c’è una iperglicemia importante, in modo che possano essere apportati i correttivi adeguati.

Per i diabetici che indossano questo sensore è possibile nuotare, fare la doccia, giocare liberamente e fare attività fisica. Non solo possono fare tutte queste cose, è anzi assolutamente raccomandato portare questo tipo di dispositivi anche durante le attività sportive e lavorative. Questo sistema consente un monitoraggio stretto della glicemia e quindi, nelle situazioni di vita più variabili, avere una rilevazione costante con allarme è assolutamente utile e raccomandato.





Comentarios


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square
bottom of page